Nikon Europe B.V. | Europe & Africa
Artboard 1
it Change Region

Global Site

Nikon Europe BV e tutte le filiali Nikon europee stanno attentamente monitorando l’attuale situazione relativa alla diffusione del COVID-19 (coronavirus) e stanno seguendo le linee guida delle varie autorità sanitarie locali. Leggi ulteriori informazioni circa le misure messe in atto.

 

Sistemi Confocali Yokogawa a Scansione di Campo a Dischi Rotanti

Adatta il W1 per l'imaging a super risoluzione

  • Miglioramento della risoluzione 2x rispetto al campo ampio
  • Risoluzione migliorata e simultaneo sezionamento confocale
  • Modalità confocale normale e modalità SoRa

Caratteristiche principali

Risoluzione XY a 120 nm

Utilizzando l'ingrandimento e il microlensing, si ottiene un miglioramento di circa 1,4x oltre il limite ottico, che può essere ulteriormente migliorato a 2x dalla deconvoluzione.

Confronto tra immagine a campo ampio, immagine raw SoRa migliorata di circa 1,4 volte e immagine SoRa deconvoluta (DCV) migliorata di circa 2 volte.


La riassegnazione dei pixel ottici è ideale per l'imaging veloce

Le immagini a super-risoluzione vengono acquisite otticamente, per qualsiasi campione, senza preparazioni o calcoli speciali. Il limite dell’acquisizione delle immagini è solo il rapporto segnale/rumore del campione e il tempo di esposizione del rilevatore. Imaging a velocità video o imaging di super-risoluzione più veloce sono possibili

Il microlensing del pinhole di emissione all’ingrandimento ottico corretto contrasta il disallineamento tra il PSF d’eccitazione in asse e il PSF confocale effettivo (prodotto di PSF di eccitazione e di emissione) attraverso un foro di emissione che non è infinitamente piccolo.

Con il microlensing, l'angolo di divergenza dei singoli punti sul pinhole viene ridotto di 2x, imitando l'effetto di un foro ideale infinitamente piccolo, senza compromettere la luminosità del segnale.

Riferimento: T.Azuma e T.Kei "Microscopia confocale a disco rotante a super-risoluzione utilizando la riassegnazione di fotoni ottici" Opt.Express 23, 15003-15011 (2015).

Confronto tra grandangolo, disco rotante con pinholes da 50μm, disco rotante SoRa raw e immagini deconvolute disco rotante SoRa.


CSU-W1 SoRa è un dispositivo confocale e super-risoluzione

Tutti i sistemi includono due dischi rotanti che possono essere facilmente scambiati tramite software: un disco a super-risoluzione che include anche la capacità di sezionamento ottico e un disco di imaging confocale standard. Ciò significa che il CSU-W1 SoRa è in un unico blocco un sistema di dischi rotanti per la scansione di campo confocale e un sistema di super risoluzione confocale.


Gli obiettivi ad alte prestazioni di Nikon sono la soluzione perfetta per CSU-W1 SoRa

SoRa richiede un obiettivo a 60x o 100x per ottenere miglioramenti di risoluzione ottimali, e utilizza un ingrandimento intermedio di 2,8x per 100x e 4x per 60x per fornire dimensioni di pixel effettive ottimali per la super risoluzione e la deconvoluzione.

L'ampia gamma di obiettivi Nikon da 60x e 100x a lunga distanza di lavoro, alta apertura numerica e obiettivi con collare di correzione sono un complemento perfetto per il sistema.

I collari di correzione automatici motorizzati e l'erogazione automatica dell'acqua in immersione sono componenti opzionali sulla piattaforma invertita Nikon Ti2-E.


Configurazioni flessibili

Poiché CSU-W1 SoRa è basato sulla piattaforma CSU-W1, sono disponibili modelli a camere singola o doppia. È anche possibile adattare più camere collegando dispositivi aggiuntivi. Con la piattaforma Nikon Ti2-E con microscopio invertito, è possibile aggiungere al sistema vari dispositivi aggiuntivi di imaging e di fotomanipolazione tramite l'illuminatore LAPP, incluso TIRF, dispositivi digitali a microspecchi (DMD) e scanner e dispositivi di fotostimolazione.