Nikon Instruments Europe B.V. | Europe & Africa
Artboard 1
it

Global Site

Il collegamento tra il vostro microscopio e la fotofotocamera

Esistono letteralmente centinaia di potenziali combinazioni fra tipi di fotofotocamera e microscopio. Le informazioni più importanti al momento di decidere qual è l’adattatore c-mount che fa al caso vostro sono:

Di quale marca e modello è il vostro microscopio?

Quest’informazionè è importante in quanto esistono diverse posizioni focali (punto in cui i dati dell’immagine vengono raccolti sui sensori delle fotocamere) per microscopi di diversi produttori. Nei microscopi moderni l’indicazione della tipologia del modello tendenzialmente si trova sul corpo del microscopio, a volte vicino al numero di serie. In alternativa, il produttore del microscopio dovrebbe essere in grado di identificare il microscopio con la descrizione o una fotografia.

Di quale foggia e modello è la fotocamera che state cercando di attaccare?

Questa è un’informazione importante perché solitamente determina il tipo di filettatura o di supporto che deve avere l’adattatore c-mount.

Quale porta utilizzerete?

Non è sempre possibile collegare la fotocamera tramite una porta dedicata (a volte denominata tubo trinoculare o un separatore di fascio). È’importante identificare quale porta userete per accettare il c-mount.

È necessario un ingrandimento?

Il chip della fotocamera (CCD) sarà di una certa dimensione e richiederà la magnificazione adeguata dell’adattatore c-mount (talvolta viene definito relay lens).

Una buona regola di base è che la dimensione del CCD in decimale è ciò che è richiesto in ingrandimento per riempire il campo visivo. Ad esempio, un CCD da 2/3 "(0,67") richiede un c-mount di 0,7x. Le dimensioni CCD dovrebbero essere sempre rese disponibili dal produttore.

È importante notare che un ingrandimento inferiore darà un campo visivo più ampio e immagini generalmente più luminose con esposizioni più brevi.